Post

La fonte della vera gioa

Immagine
Una minuta e fiera signora di 92 anni, ogni mattina alle otto si vestiva da sola: elegantemente alla moda, capelli e trucco in ordine, pronta per affrontare la giornata. La mattina del 21 dicembre 2015, come di consueto, alle otto era pronta per uscire, ma non per una passeggiata, bensì per trasferirsi in una casa di riposo. La recente morte del marito di 70 anni rese necessaria tale decisione perché la gentile signora era non vedente. Dopo molte ore di paziente attesa nella hall della casa di riposo, rispose con un dolce sorriso quando le fu detto che la sua camera era pronta. Mentre era accompagnata in ascensore, l’infermiera addetta alle sue cure le fornì una dettagliata descrizione visiva della sua piccola camera, comprese le tendine appese alla finestra.
"Mi piace", dichiarò con l'entusiasmo di un bambino di otto anni cui sia stato appena regalato un cucciolo. "Signora Jones, lei non ha visto la stanza… aspetti di conoscerla meglio prima di dire che le piace…”…

Preconcetti

Immagine
Preconcetto =  Concepito prima; si dice soprattutto di idee o giudizi formulati in modo irrazionale, sulla base di prevenzioni, di convinzioni ideologiche, di sentimenti istintivi, spesso per partito preso e senza una esperienza personale (da Dizionario Enciclopedico Treccani).
Tempo fa, durante un culto domenicale, il nostro Pastore Jonathan Whitman predicò un messaggio dal Vangelo di Matteo: “Non giudicate, per non essere giudicati;  perché col giudizio con cui giudicate sarete giudicati, e con la misura con la quale misurate sarete misurati”.
Bang! Pugno nello stomaco: la parola di Dio mi colpì al cuore!
Quanti di noi hanno il coraggio di ammettere di essere caduti, almeno una volta, nella trappola di giudicare gli altri in preda ai nostri preconcetti? O forse siamo stati oggetto della critica causata da preconcetti da parte di altri che, senza conoscere i nostri sentimenti o circostanze, ci hanno giudicato in un modo o nell’altro.
Ricordo la storia vera di un predicatore che fu chiamat…

Una vita cristocentrica

Immagine
Qualche tempo fa un credente mi ha detto: “Con tutto quello che succede nel mondo, figurati se al Signore importa come mi comporto sul posto di lavoro..."
Dio è interessato a ogni aspetto della vita di coloro che hanno riconosciuto pubblicamente in Cristo Gesù il proprio Signore e Salvatore e che prendono sul serio ogni parola delle Sacre Scritture. Dio ha il diritto di “intromettersi” nella vita di queste persone, in ogni cosa che li riguarda: lavoro, pensieri, sogni e quant’altro. John Piper, basandosi sulle parole divinamente ispirate di Paolo agli Efesini, ha scritto alcune riflessioni riguardo al nostro impegno di vivere l’aspetto lavorativo come servi di Dio.

"Servi, ubbidite sinceramente ai vostri padroni con premura e rispetto, come se serviste Cristo stesso. Non lavorate soltanto quando il padrone vi guarda, per ricevere la sua approvazione, ma impegnatevi con tutto il cuore, come se serviste Cristo e non gli uomini, facendo ben volentieri la volontà di DioSappiate …

Che cosa significa Natale per te?

Immagine

Depositi pieni o vuoti? E se pieni, di che cosa?

Immagine

Ho bisogno di... per essere felice:

Immagine